Come installare e configurare WP Rocket (con le impostazioni consigliate)

Non è frustrante quando si fa clic su un sito Web, si attende e si attende ciò che sembra eoni e si fa clic sul pulsante indietro per la frustrazione. La verità è che c’è molto poco che infastidisce i visitatori del sito più di un sito web a caricamento lento ed è qui WP Rocket entra


Uno studio di Forrester Consulting afferma che “Il 47% dei consumatori prevede il caricamento di una pagina Web in due secondi o meno”.

La cosa triste è che molti proprietari di siti web non riescono a rendersi conto che un sito web a caricamento lento non solo frustra le persone, può anche avere un impatto negativo sul posizionamento di Google e avere un impatto sui profitti!

La cosa buona è che ci sono modi per accelerare il tempo di caricamento di un sito Web, specialmente se il sito Web è alimentato da WordPress. Perché qui ti spiegherò come iniziare WP Rocket (e sì, è un plug-in che utilizzo per velocizzare il mio sito Web).

come installare e configurare wp rocket con le impostazioni consigliate

Ecco cosa imparerai in questo post:

Cos’è WP Rocket?

WP Rocket è un plug-in di cache di WordPress di alta qualità estremamente efficace per accelerare il tempo di caricamento del tuo sito Web.

WP Rocket Caching Plugin

Piani e prezzi di WP Rocket:

  • $ 49 / anno – 1 anno di supporto e aggiornamenti per 1 sito web.
  • $ 99 / anno – 1 anno di supporto e aggiornamenti per 3 siti Web.
  • $ 249 / anno – 1 anno di supporto e aggiornamenti per siti Web illimitati.

A differenza della maggior parte dei plug-in di cache di WordPress che sono noti per essere ricchi di opzioni e impostazioni confuse. Scopri di più su WP Rocket e scopri quali sono le migliori alternative gratuite a WP Rocket.

1. Scarica & Installa WP Rocket

Per prima cosa, vai al Sito Web di WP Rocket e acquista il plugin WordPress.

Scegli il piano che funziona meglio per te e completa i passaggi necessari per effettuare l’ordine.

Successivamente ti verrà inviata un’e-mail con le informazioni di accesso al tuo account su wp-rocket.me. Vai e accedi, e in “il mio account” troverai il link per il download. Scarica e salva il file zip sul tuo computer.

scarica il razzo wp

Quindi, accedi al tuo sito WordPress e vai su Plugin -> Aggiungere nuova -> Carica plugin.

Basta caricare e installare la versione del file zip di WP Rocket.

installa il razzo wp

Infine, vai e attiva WP Rocket e il plug-in è ora installato. Sìì!

2. WP Rocket Best & Impostazioni raccomandate

Ora è il momento di configurare WP Rocket secondo le impostazioni consigliate.

Prima vai su Impostazioni -> WP Rocket e verrai indirizzato alla pagina delle impostazioni del plugin. Esistono 10 schede o sezioni che devi configurare e modificare le impostazioni per:

  1. (scheda predefinita)
  • Bonus:
  • Bonus:
  • Bonus:
  • Bonus:

Ora passiamo attraverso la configurazione delle impostazioni consigliate per WP Rocket, per ciascuna delle 10 sezioni.

WP Rocket Dashboard

cruscotto a razzo wp

La Dashboard ti fornisce informazioni sulla tua licenza e quando scade. Puoi anche scegliere di essere un Rocket Tester (programma di beta testing) e Rocket Analytics (consentire a WP Rocket di raccogliere dati in forma anonima). Qui puoi anche trovare link per supportare e domande frequenti su WP Rocket.

Nella Dashboard puoi Rimuovi tutti i file memorizzati nella cache (consigliato quando hai finito di configurare le impostazioni di WP Rocket), Inizia il precaricamento della cache (genera una cache per la tua homepage e tutti i collegamenti interni sulla homepage) e Elimina OPcache Contenuto (elimina OPcahce che impedisce problemi durante l’aggiornamento del plug-in WP Rocket).

WP Rocket Cache Settings

wp impostazioni della cache del razzo

1. Abilitare la memorizzazione nella cache per i dispositivi mobili dovrebbe essere attivato in quanto abilita la memorizzazione nella cache per i dispositivi mobili e rende il tuo sito Web più intuitivo.

Seleziona anche File di cache separati per dispositivi mobili. Perché la memorizzazione nella cache mobile di WP Rocket funziona in modo più sicuro con entrambe le opzioni abilitate. In caso di dubbi, conservare entrambi.

2. Abilitare la memorizzazione nella cache per gli utenti di WordPress che hanno effettuato l’accesso, si consiglia di attivarlo solo quando si dispone di un sito di appartenenza o simile quando gli utenti devono accedere per visualizzare il contenuto.

3. Durata della cache viene automaticamente impostato su 10 ore e ciò significa che i file memorizzati nella cache vengono rimossi automaticamente dopo 10 ore prima di essere ricreati. Se aggiorni raramente il tuo sito o hai molti contenuti statici, puoi aumentarlo.

Salvare e testare accuratamente! Disattiva le impostazioni se noti qualcosa di rotto sul tuo sito web.

WP Rocket CSS & Impostazioni di ottimizzazione dei file JS

Impostazioni di ottimizzazione dei file CSS e JS di WP Rocket

Minimizzare i file ridurre le dimensioni dei file e può migliorare i tempi di caricamento. La minimizzazione rimuove spazi e commenti dai file statici, consente ai browser e ai motori di ricerca di elaborare più rapidamente i file HTML, CSS e JavaScript.

Combinazione di file concatenerà i file in gruppi più piccoli al fine di garantire la compatibilità di temi / plugin e prestazioni migliori. Tuttavia, non è consigliabile forzare la concatenazione in un solo file singolo, poiché i browser stanno scaricando più velocemente fino a 6 file più piccoli in parallelo rispetto a 1-2 file di grandi dimensioni.

La combinazione di CSS e JS in un minor numero di file è considerata una procedura consigliata in HTTP / 1, che non è necessariamente il caso di HTTP / 2. Se il tuo sito funziona su HTTP / 2, ecco le cose che dovresti considerare quando .

1. Minimizza i file HTML rimuoverà spazi bianchi e commenti per ridurre le dimensioni delle pagine Web sul tuo sito.

2. Combina i file di Google Fonts ridurrà il numero di richieste HTTP (specialmente se si utilizzano più caratteri).

3. Rimuovere le stringhe di query da risorse statiche può migliorare il grado di prestazione su GT ​​Metrix. Questa impostazione rimuove la stringa di query della versione dai file statici (ad esempio style.css? Ver = 1.0) e la codifica invece nel nome del file (ad esempio style-1-0.css).

4. Minimizza i file CSS rimuoverà spazi bianchi e commenti per ridurre le dimensioni del file del foglio di stile.

5. Combina file CSS unisce tutti i tuoi file in un solo file, riducendo il numero di richieste HTTP. Sconsigliato se il tuo sito utilizza HTTP / 2.

Importante: Questo potrebbe spezzare le cose! Se noti errori sul tuo sito web dopo aver attivato questa impostazione, disattivala di nuovo e il tuo sito tornerà alla normalità.

6. Ottimizza la consegna CSS elimina i CSS di blocco del rendering sul tuo sito Web per un tempo di caricamento percepito più rapido. Ciò significa che la tua pagina inizierà a caricarsi senza stili CSS e questo è qualcosa che Google PageSpeed ​​Insights prende in considerazione quando si “calcola” la velocità della pagina.

Percorso critico CSS significa che la tua pagina inizierà a caricarsi senza tutti i suoi stili CSS. Ciò significa che potrebbe apparire un po ‘strano per alcuni momenti durante il caricamento.

Questo si chiama FOUC (flash di contenuto non stilato). Per evitare ciò, è necessario utilizzare quello che viene chiamato Critical Path CSS. Ciò significa che il CSS per il contenuto nella parte superiore della pagina deve essere inserito direttamente nell’HTML per evitare il FOUC mentre la pagina viene caricata.

Per generare il percorso critico CSS è possibile utilizzare questo strumento Generatore CSS percorso critico.

7. Minimizza i file JavaScript rimuovere spazi bianchi e commenti per ridurre le dimensioni dei file JS.

8. Combina file JavaScript combina meno informazioni sui file JavaScripts del tuo sito, riducendo le richieste HTTP. Sconsigliato se il tuo sito utilizza HTTP / 2.

Importante: Questo potrebbe spezzare le cose! Se noti errori sul tuo sito web dopo aver attivato questa impostazione, disattivala di nuovo e il tuo sito tornerà alla normalità.

9. Carica JavaScript differito elimina JS che blocca il rendering sul tuo sito e può migliorare i tempi di caricamento. Questo è qualcosa che Google PageSpeed ​​Insights prende in considerazione quando si “calcola” la velocità della pagina.

10. Modalità provvisoria per JQuery assicura il supporto per riferimenti jQuery incorporati da temi e plugin caricando jQuery nella parte superiore del documento come script di blocco del rendering.

Salvare e testare accuratamente! Disattiva le impostazioni se noti qualcosa di rotto sul tuo sito web.

WP Rocket Media Settings

wp rocket media settings

1. Immagini di caricamento lento significa che le immagini verranno caricate solo quando entrano (o stanno per entrare) nella finestra, ovvero vengono caricate solo quando l’utente scorre la pagina verso il basso. Il caricamento lento riduce il numero di richieste HTTP che possono migliorare i tempi di caricamento.

(A volte disabilito il caricamento pigro delle immagini, solo perché quando il caricamento pigro è abilitato, i collegamenti di ancoraggio che puntano a una posizione sotto un’immagine caricata pigra scorrono nella posizione errata della pagina Web)

2. Iframe e video a caricamento lento significa che iframe e video verranno caricati solo quando entrano (o stanno per entrare) nella finestra, ovvero vengono caricati solo quando l’utente scorre la pagina. Il caricamento lento riduce il numero di richieste HTTP che possono migliorare i tempi di caricamento.

3. Sostituisci iframe YouTube con l’immagine di anteprima può migliorare significativamente i tempi di caricamento se hai molti video di YouTube su una pagina.

Lazyload può essere disattivato su singole pagine / post (questa impostazione si trova nella barra laterale post / pagina)

4. Disabilita Emoji dovrebbe essere disabilitato perché dovrebbe essere utilizzata l’emoji predefinita del browser dei visitatori invece di caricare emoji da WordPress.org. La disabilitazione della memorizzazione nella cache delle emoji riduce il numero di richieste HTTP che possono migliorare i tempi di caricamento.

6. WordPress incorpora dovrebbe essere disabilitato perché impedisce ad altri di incorporare contenuti dal tuo sito, ti impedisce anche di incorporare contenuti da altri siti e rimuove le richieste JavaScript relative agli incorporamenti di WordPress.

Salvare e testare accuratamente! Disattiva le impostazioni se noti qualcosa di rotto sul tuo sito web.

Impostazioni di precarico WP Rocket

impostazioni di precarico del razzo wp

1. Precarica della Sitemap utilizza tutti gli URL nella Sitemap XML per il precaricamento quando la durata della cache è scaduta e l’intera cache è stata cancellata.

2. Sitemap per il tuo XML SEO. WP Rocket rileverà automaticamente le sitemap XML generate dal plugin Yoast SEO. È possibile selezionare l’opzione per precaricarlo.

3. Precarica bot dovrebbe essere attivato e utilizzato solo su server ben funzionanti. Una volta attivato, viene attivato automaticamente dopo aver aggiunto o aggiornato il contenuto del tuo sito Web. Passare a Manuale se ciò sta causando un elevato utilizzo della CPU o problemi di prestazioni.

Quando scrivi o aggiorni un nuovo post o pagina, WP Rocket cancella automaticamente la cache per quel contenuto specifico e qualsiasi altro contenuto ad esso correlato. Il bot di precaricamento eseguirà la ricerca per indicizzazione di questi URL per rigenerare immediatamente la cache.

4. Precarica richieste DNS consente la risoluzione del nome di dominio in parallelo con (anziché in seriale con) il recupero del contenuto effettivo della pagina.

Puoi specificare host esterni (come //fonts.googleapis.com & //maxcdn.bootstrapcdn.com) da precaricare in quanto il prefetching DNS può velocizzare il caricamento di file esterni, specialmente su reti mobili.

Gli URL più comuni da precaricare sono:

  • //maxcdn.bootstrapcdn.com
  • //platform.twitter.com
  • //s3.amazonaws.com
  • //ajax.googleapis.com
  • //cdnjs.cloudflare.com
  • //netdna.bootstrapcdn.com
  • //fonts.googleapis.com
  • //connect.facebook.net
  • //www.google-analytics.com
  • //www.googletagmanager.com
  • //maps.google.com

Salvare e testare accuratamente! Disattiva le impostazioni se noti qualcosa di rotto sul tuo sito web.

Impostazioni regole avanzate di WP Rocket

Impostazioni dei file statici di WP Rocket

Queste impostazioni sono per la gestione avanzata della cache, in genere per l’esclusione delle pagine di carrello e di pagamento nei siti di e-commerce.

1. Non memorizzare mai nella cache gli URL ti consente di specificare URL di pagine o post che non dovrebbero mai essere memorizzati nella cache.

2. Non memorizzare mai nella cache i cookie ti consente di specificare gli ID dei cookie che, se impostati nel browser del visitatore, dovrebbero impedire la memorizzazione nella cache di una pagina.

3. Non memorizzare mai nella cache agenti utente consente di specificare le stringhe dell’agente utente che non dovrebbero mai vedere le pagine memorizzate nella cache.

4. Elimina sempre gli URL ti consente di specificare gli URL che desideri sempre eliminare dalla cache ogni volta che aggiorni un post o una pagina.

5. Stringhe di query della cache consente di specificare stringhe di query per la memorizzazione nella cache.

Salvare e testare accuratamente! Disattiva le impostazioni se noti qualcosa di rotto sul tuo sito web.

WP Rocket Database Settings

WP Rocket Database Settings

Questa sezione include una serie di impostazioni per ripulire e ottimizzare WordPress.

1. Pubblica pulizia elimina revisioni, bozze automatiche e post e pagine eliminati. Eliminali a meno che tu non abbia versioni precedenti di post (o post eliminati).

2. Pulizia commenti elimina spam e commenti cestinati.

3. Pulizia dei transitori elimina i dati memorizzati che amano i conteggi social ma a volte quando i transitori scadono rimangono nel database e possono essere eliminati in modo sicuro.

4. Pulizia del database ottimizza le tabelle nel database di WordPress.

5. Pulizia automatica. Di solito eseguo pulizie su base ad hoc, ma puoi anche pianificare WP Rocket per eseguire pulizie automatizzate del tuo database.

Idealmente, è consigliabile eseguire il backup del database prima di eseguire una pulizia, poiché una volta eseguita l’ottimizzazione del database, non è possibile annullarlo.

Impostazioni CDN di WP Rocket

Impostazioni CDN di WP Rocket

L’uso di una rete di distribuzione dei contenuti (CDN) significa che tutti gli URL dei file statici (CSS, JS, immagini) verranno riscritti nei CNAME forniti.

1. Abilita CDN. Abilitare questa opzione se si utilizza una rete di distribuzione dei contenuti. WP Rocket è compatibile con la maggior parte dei CDN come Amazon Cloudfront, MaxCDN, KeyCDN (che sto usando) e altri. Scopri di più su come utilizzare WP Rocket con un CDN

2. CNN (s) CDN. Copia il CNAME (dominio) che ti è stato assegnato dal tuo provider CDN e inseriscilo nel CNAME CNN. Ciò riscriverà tutti gli URL per le risorse (file statici).

3. Escludere i file ti consente di specificare gli URL dei file che non dovrebbero essere pubblicati tramite CDN.

Salvare e testare accuratamente! Disattiva le impostazioni se noti qualcosa di rotto sul tuo sito web.

Componenti aggiuntivi WP Rocket (Cloudflare)

Componenti aggiuntivi WP Rocket (Cloudflare)

WP Rocket ti consente di integrare il tuo account Cloudflare con la sua funzione aggiuntiva.

1. Chiave API globale. Troverai la chiave API in alto a destra nel tuo account Cloudflare. Basta andare al tuo profilo e scorrere verso il basso e vedrai la tua chiave API globale. Devi solo copiarlo e incollarlo in WP Rocket.

2. Email dell’account. Questo è l’indirizzo email che usi per il tuo account Cloudflare.

3. Dominio. Questo è il tuo nome di dominio, ad es. websitehostingrating.com.

4. Modalità di sviluppo. Attiva temporaneamente la modalità di sviluppo sul tuo sito web. Questa impostazione si disattiverà automaticamente dopo 3 ore. Questo è utile per quando stai apportando molte modifiche al tuo sito.

5. Impostazioni ottimali. Migliora automaticamente la configurazione di Cloudflare per velocità, qualità delle prestazioni e compatibilità. Questa opzione attiva le impostazioni ottimali di Cloudflare.

6. Protocollo relativo. Dovrebbe essere usato solo con la flessibile funzionalità SSL di Cloudflare. Gli URL dei file statici (CSS, JS, immagini) verranno riscritti per usare // invece di http: // o https: //.

WP Rocket Tools

WP Rocket Tools

1. Esporta impostazioni consente di esportare le impostazioni di WP Rocket per utilizzarle su un altro sito.

2. Importa impostazioni ti consente di importare le tue impostazioni WP Rocket preconfigurate.

3. Rollback ti consente di tornare a una versione precedente, se una nuova versione di WP Rocket causa problemi per te.

Configurazione di WP Rocket per HTTP / 2

HTTP / 2 è un aggiornamento all’HTTP che esiste dal 1999 per gestire la comunicazione tra server Web e browser. HTTP / 2 apre la strada a caricamenti di pagina più veloci attraverso una migliore compressione dei dati, il multiplexing delle richieste e altri miglioramenti della velocità.

Molti server e browser supportano HTTP / 2 e la maggior parte degli host web, come SiteGround, ora supporta HTTP / 2. Questo correttore HTTP / 2 ti dice se il tuo sito è in grado di usare HTTP / 2.

Se il tuo sito è in grado di utilizzare HTTP / 2, ecco come puoi configurare WP Rocket per esso.

Concatenare (combinare) tutti i file CSS e JS nel minor numero di file possibile non è la migliore pratica per HTTP / 2 e WP Rocket ti consiglia di farlo non attivare la concatenazione dei file nel .

Configurazione di WP Rocket per HTTP / 2

WP Rocket ti consiglia lascia queste due caselle deselezionate. Per ulteriori informazioni, consultare questo articolo su WP Rocket.

Come usare WP Rocket con KeyCDN

La configurazione di WP Rocket con KeyCDN è piuttosto semplice. (FYI KeyCDN è la rete di distribuzione dei contenuti che utilizzo e raccomando)

Innanzitutto creare una zona pull in KeyCDN. Quindi vai su e seleziona l’opzione Abilita rete di distribuzione contenuti.

come impostare wp rocket con keycdn

Ora aggiorna il campo Sostituisci il nome host del sito con: “con l’URL ottenuto dalla dashboard KeyCDN (sotto Zone > URL della zona per la zona pull che hai creato. L’URL sarà simile a qualcosa del tipo: lorem-1c6b.kxcdn.com)

In alternativa, e l’opzione consigliata, utilizza un CNAME del tuo URL preferito (ad esempio https://static.websitehostingrating.com)

Quali host Web funzionano con WP Rocket?

WP Rocket è compatibile con quasi tutti gli host web. Tuttavia alcuni, in particolare gli host WordPress gestiti, potrebbero non funzionare con WP Rocket. Se il tuo provider di hosting non è elencato qui sotto, questo non significa che non sia compatibile con WP Rocket. Il modo migliore per essere certi al 100% è contattare il tuo host web e chiedere.

  • Kinsta: Kinsta supporta solo WP Rocket versione 3.0 e successive. La memorizzazione nella cache della pagina di WP Rocket viene disabilitata automaticamente per evitare conflitti con la cache integrata di Kinsta. Kinsta è un partner ufficiale di WP Rocket.
  • Motore WP: WP Rocket è l’unico plug-in di memorizzazione nella cache consentito su WP Engine. WP Engine è un partner ufficiale di WP Rocket.
  • SiteGround: WP Rocket è compatibile con la memorizzazione nella cache statica, dinamica e memcached di SiteGround. SiteGround è un partner ufficiale di WP Rocket.
  • Hosting A2: WP Rocket è completamente compatibile con A2 Hosting. Ma devi installare WordPress sul tuo sito prima di poter installare il plugin WP Rocket. A2 Hosting è un partner ufficiale di WP Rocket.
  • WebHostFace: WebHostFace supporta (ed è partner ufficiale di) WP Rocket.
  • Savvii: Savvii supporta (ed è partner ufficiale di) WP Rocket.
  • FastComet: Offre un pacchetto specificamente ottimizzato per WordPress e WP Rocket. FastComet è un partner ufficiale di WP Rocket.
  • Piani di WordPress gestiti Bluehost: Bluehost ManPress WordPress pianifica la configurazione di Varnish interrompe la minificazione di WP Rocket, quindi è necessario disattivare Bluearn’s Varnish o disattivare la minificazione di WP Rocket.
  • Cloudways WordPress Hosting: Quando si utilizza la minificazione di WP Rocket con Varnish di Cloudways, è necessario creare una regola di esclusione per Varnish nelle impostazioni dell’applicazione Cloudways.
  • Volano: È necessario contattare il supporto del volano e chiedere loro di attivare WP Rocket.
  • Piani WordPress gestiti da HostGator: WP Rocket non è consentito sull’hosting WordPress gestito da HostGator.
  • Sintesi: W3 Total Cache viene preinstallato su Synthesis ma può essere eliminato e sostituito con WP Rocket.
  • WebSavers.ca: WebSavers.ca è un partner ufficiale di WP Rocket.

Maggiori informazioni sull’host web compatibile con WP Rocket su https://docs.wp-rocket.me/article/670-hosting-compatibility.

Scarica il mio file di configurazione di WP Rocket

Ho reso molto facile aggiungere la stessa configurazione di WP Rocket che uso qui sul mio sito. Basta scaricare questo file di configurazione di WP Rocket e quindi importarlo nella sezione Strumenti dell’amministratore di WP Rocket.

download gratuito del file di configurazione del razzo wp

Acquista una copia di WP Rocket, quindi vai e scarica il mio file di configurazione di WP Rocket e importa le impostazioni esatte che raccomando e utilizzo su questo sito.

3. Aiuto di WP Rocket & Documentazione ufficiale

Se per un motivo o per l’altro si verificano problemi con WP Rocket, sul sito Web di WP Rocket sono disponibili molte informazioni utili. Ricorda che ricevi anche 1 anno di supporto con il tuo acquisto.

aiuto del razzo di wp

Ecco un elenco di tutorial WP Rocket che ho trovato essere i più utili:

  • Iniziare
  • Compatibilità di hosting
  • Come verificare se WP Rocket sta memorizzando nella cache le tue pagine
  • SSL con WP Rocket
  • WP Rocket With A CDN
  • WP Rocket With Cloudflare
  • Risolvi 500 errore interno del server
  • Risoluzione dei problemi con la minimizzazione
  • Configurazione NGINX per WP Rocket

Qual è la tua esperienza con l’utilizzo del plugin di memorizzazione nella cache WP Rocket per WordPress? Ho lasciato fuori qualche informazione cruciale? Mi piacerebbe sapere tutto nei commenti qui sotto!

Se hai trovato utile questa guida alla configurazione di WP Rocket, condividerla sui social è sempre apprezzata.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map